Rischi della rinoplastica

La rinoplastica (chirurgia estetica del naso) eseguita dai chirurgi plastici professionali raramente portano delle complicazioni, talvolta succede sono minori. Tutti gli interventi chirurgici comportano comunque un certo rischio generale come emorragie, infezioni, reazione sull’anestesia ecc.

Più informazione su questi rischi troverete sulla pagina dedicata ai rischi generali della chirurgia plastica ».

Altri rischi e complicanze specifici della rinoplastica ci sono, quali sono descriviamo di seguito.

Insoddisfazione dell’esito finale

La “complicazione” più diffuso alla rinoplastica è, come con tutto il resto della chirurgia plastica, quando il paziente non è soddisfatto a 100% con il risultato. Tante volte questi sono per esempio delle asimmetrie discrete che vengono percepite in modo eccessivamente drammatica. Queste asimmetrie potrebbe dipendere dalla cicatrizzazione imprevedibile, edema, formazione della cartilagine ecc è non vuol dire che il chirurgo ha eseguito l’intervento in modo sbagliato.

Emorragie

Potrebbe capitare delle emorragie dopo la rinoplastica (1-3%). Questo vuol dire perdite di sangue dal naso o indietro nella gola. A volte può essere necessario una visita dal chirurgo per una piccola correzione. Sarebbe perciò il caso di rimanere nelle vicinanze della clinica i primi 24 ore dopo l’intervento.

Rottura di capillari

Dopo la chirurgia plastica del naso c’è il rischio che si rompono dei capillari nel naso. Questi si manifestano come dei puntini rossi, sono normalmente piccoli e transitori ma c’è anche la possibilità che rimangono.

Cambiamento della sensibilità

Una perdita di sensibilità della punta del naso capita a quasi tutti pazienti. Solitamente questo stato è transitorio ma potrebbe diventare permanente.

Ispessimento della narici

La cicatrizzazione potrebbe causare un’ispessimento della cute delle narici che potrebbe richiedere una correzione.

Tutto sulla rinoplastica (chirurgia estetica/plastica naso)

Congestione nasale

Quando si va a toccare la misura del naso certi pazienti hanno problemi con la respirazione nasale. Questi sono problemi transitori in quanto principalmente è una sensazione anziché un reale cambiamento del flusso d’aria.

Deformazioni

All’incirca 1 caso su 10 di rinoplastica necessita una correzione dal chirurgo (una rinoplastica secondaria). Questo avviene per correggere delle piccole deformazioni. Questo è imprevedibili ed anche i chirurgi più noti devono ritornare sulla rinoplastica. La chirurgia plastica correttiva sono interventi meno complessi rispetto al primo intervento.

Reazioni psicologiche

Succede anche che un paziente torna dopo qualche settimana o mese con il desiderio di tornare al naso iniziale. Questo è collegato con una reazione psicologica e che il paziente si trova in difficoltà ad accettare il cambiamento che ha portato l’intervento. La reazione è momentaneo e dopo circa 6 mesi, quando la persona si è abituata al nuovo volto, lei/lui è molto soddisfatto della rinoplastica.

« Il tempo dopo la rinoplastica | Costi e finanziamento per la rinoplastica »

Nuovo nel forum!
  • No posts.
Nuovo dall'esperto
  • No posts.