Rischi ad un’addominoplastica

Centinaia d’interventi d’addominoplastica vengono eseguite con successo ogni anno. Però come con tutti gli interventi di chirurgia plastica ci sono rischi anche con l’addominoplastica. Oltre ai rischi generali che valgono per tutti gli interventi che sono spiegati nella sezione per rischi generali » ci sono complicanze specifiche associate con questo tipo di intervento.

Trombosi

Uno delle complicazioni più rare è la trombosi, che però potrebbe diventare molto grave. Pazienti a rischio ricevono farmaci preventivi. È anche molto importante iniziare a muoversi presto dopo l’intervento per minimizzare il rischio per la trombosi.

Cambiamento della sensibilità

Durante la chirurgia estetica dell’addome vengono tagliati i nervi della cute della zona addominale. La sensibilità nella zona viene cambiato e il paziente lo nota come un’intorpidimento, specialmente nella zona intorno alla cicatrice. Normalmente dura da 6 a 12 mesi ma ci sono casi dove rimane come stato permanente.

Seroma

La cute che viene scollata dalla parete addominale normalmente si rimette nuovamente con il tessuto sottostante pari passo con la guarigione. Talvolta succede che si accumula del liquido sotto la ferita, seroma. Una quantità piccola può essere assorbita dal nostro corpo, quantità maggiori invece necessita aspirazione con siringa.

Cicatrici

Dopo l’addominoplastica rimangono delle cicatrici sull’addome. L’incisione viene posizionato molto in basso così la cicatrice può essere coperto dalla biancheria intima o il costume da bagno. La cicatrice rimarrà sempre visibile. C’è sempre il rischio della cattiva cicatrizzazione con dei brutti segni di conseguenza. Questo può essere corretto con della chirurgia correttiva per le cicatrici.

Studiate bene come curare le cicatrici per la giusta guarigione dopo la chirurgia estetica dell’addome su … pagina informativa sulle cicatrici ».

Tutto sulla addominoplastica (chirurgia dell’addome)

Altri rischi nell’addominoplastica

Infezioni che si manifestano vanno curate con antibiotici e se necessario con drenaggio sottocutaneo.

Cattiva cicatrizzazione comporta delle cicatrici visibili che talvolta porta ad interventi correttivi.

Si può ridurre i rischi per complicazioni curando le ferite chirurgiche come spiegato dal chirurgo prima e dopo l’intervento dell’addominoplastica. Astenersi dal fumo prima e dopo l’intervento, attività fisiche prima della chirurgia plastica e la buona forma fisica sono altri fattori che possano minimizzare i rischi.

« Dopo l’addominoplastica | Il prezzo dell’addominoplastica »

Nuovo nel forum!
  • No posts.
Nuovo dall'esperto
  • No posts.