Il procediment mastopessi (lifting del seno)

Un lifting del seno (mastopessi) può essere diviso, come quasi tutti interventi chirurgici plastici (estetici?), come un processo di tre fasi, i preparativi, il procedimento dell’intervento e il periodo dopo il lifting del seno. Su questa pagina spieghiamo le prime due fasi nel processo.

Pianificazione della mastopessi

Dopo la decisione presa la prima cosa da fare è mettersi in contatto con un chirurgo e prendere un’appuntamento per la prima consultazione. Sulla pagina come scegliere il chirurgo plastico ci sono informazioni su come scegliere i medico giusto ».

Alla visita iniziale con il chirurgo plastico scelto è molto importante essere onesti. Ogni chirurgo, come ogni paziente, ha un punto di vista differente per quanto riguarda misura e forma adatta del seno.

Il chirurgo plastico vi visiterà e misurerà il vostro seno. Lui/lei prendere delle foto per l’utilizzo di riferimento per il prima, durante e dopo l’intervento di mastopessi.

Discuterete anche quali sono i fattori che potrebbero influire slu risultato dell’intervento, del tipo età, le condizioni di partenza (la forma e misura del seno) e il carattere della pelle. Dovreste anche prendere in considerazione la zone dell’areola e capezzolo che di solito vengono spostati in alto sul seno in contemporaneamente con il lifting del seno.

Tante volte insieme il lifting del seno viene combinato con una mastoplastica additiva. In questo caso vengono inseriti delle protesi tonde o anatomiche, dipende dal tessuto mammario esistente. Le protesi vanno messe sopra o sotto il muscolo. Se il tessuto è sottile è preferibile metterle parzialmente sotto il muscolo.

Sulla pagina informativa sulla mastoplastica additiva potete leggerne di più sull’intervento ».

Il chirurgo vi deve descrivere in dettaglio il procedimento dell’intervento, spiegare quali sono i rischi e le limiti con il mastopessi e dove e come saranno le cicatrici.

Tutto sul mastopessi (lifting del seno)

Preparazione per il lifting del seno

Riceverete istruzioni precisi come prepararvi al lifting del seno. Queste includono come mangiare, bere, fumare, la consumazione dell’alcool, come usare le vitamine ed altri farmaci. Tabacco, alcool ed integratori naturali dovrebbero essere evitati per almeno due settimane prima e dopo un mastopessi.

In alcuni casi bisogna effettuare una mammografia per rassicurarsi che non ci sono problemi medici che ostacoli il procedimento del lifting del seno. (Se non ci sono casi di tumori al seno in famiglia normalmente si effettua la mammografia solo alle paziente da 40 anni in su. Ai casi conosciuti invece l’età è inferiore.)

Nei preparativi per il lifting del seno il vostro chirurgo vi dirà come eseguire la doccia pre-operatoria. Questo è molto importante in quanto abbassa i rischi per le infezioni. Si inizia con le doccie pre-operatorie due giorni prima dell’intervento e praticamente bisogna usare un detergente apposito per l’igiene personale e questo si trova in farmacia.

È consigliabile che qualcuno vi accompagna a casa dopo l’intervento e che vi aiuta per qualche giorno.

Procedimento mastopessi

Il seno può essere paragonato ad una tasca di cui il contenuto principalmente è formato da tessuti adiposi e mammari. Come questa tasca si rilassa, e contemporaneamente il contenuto diminuisce e si abassa, l’aspetto della tasca cambia.

L’aspetto della tasca (il seno) può essere migliorato tramite lo stiramento e la riduzione (eliminazione di pelle), il riempimento (con protesi) e ricollocazione del seno in alto. Come si svolge il lifting del seno dipende da quale metodo si usa, quanti interventi occorrono e se necessita un cambiamento e spostamento dell’areola.

La prima cosa che vi succederà all’arrivo in clinica è l’assegnazione della stanza dove vi cambierete ed indossate il camicie operatorio, dopo di che vi visiterà il chirurgo che scatterà delle foto e disegna la zona operatoria con un pennarello. Vi daranno dei farmaci preparativi all’intervento e dopo qualche minuto ci viene a prendere l’infermiera che vi porta in sala operatoria.

In sala operatoria viene sterilizzata la zona dell’intervento e dell’apparecchiatura di sorveglianza messa. In seguito vi metteranno sotto anestesia e l’intervento inizia. Il lifting del seno viene eseguito sotto anestesia generale o locale con sedazione. L’intervento richiede tra 1-3 ore, dipendente all’estensione.

Il chirurgo mette la prima incisione come da metodo scelto ». Tramite l’incisione arriva al tessuto sottostante che viene regolato e spostato in alto. Se necessario viene spostato il capezzolo insieme all’areola e pelle d’eccesso viene rimossa.

Quando gli aggiustamenti sono stati eseguiti vengono messi i punti, in alcuni casi anche dei tubi di drenaggio sotto la pelle, una fasciatura viene applicata intorno al petto e si termina l’intervento. La paziente viene spostata dalla sala operatoria in sala rianimazione per un risveglio sorvegliato.

Solitamente la paziente viene dimessa, dopo qualche ora di riposo, lo stesso giorno in caso ci sono esigenze particolari può rimanere la notte.

« Metodi per il lifting del seno | Dopo il lifting del seno »

Nuovo nel forum!
  • No posts.
Nuovo dall'esperto
  • No posts.