Così viene eseguito un trapianto di capelli

Quando avete deciso di eseguire un trapianto di capelli è arrivato il momento di visitare una clinica per un visita di consultazione. Queste cliniche troverete nel nostro elenco di cliniche che eseguono i trapianti per la caduta di capelli ».

Lo scopo con la visita è di far valutare da un specialista, le vostre condizioni e creare un dialogo con voi circa le vostre aspettative e desideri.

La visita dura circa mezz’ora e il chirurgo vi informerà sul risultato che crederà di poter realizzare, come viene eseguito l’intervento, quanto verrà a costare e come dovete prepararvi per l’intervento.

Potete prendere un’appuntamento per l’intervento in concomitanza con la visita ma non è assolutamente richiesto. Anzi, potrebbe essere una buona idea pensarci sopra prima di decidere.

Il tempo d’attesa per una visita è da 1 a 4 settimane. Se dopo la visita decidete di continuare con il trapianto di capelli l’attesa per l’intervento è di circa 3 a 6 settimane, a seconda del carico della clinica.

Procedimento dell’intervento del trapianto di capelli

Le cliniche hanno sviluppato delle routine diverse per il loro modo di operare e per questo motivo non dovete prendere le descrizioni del procedimento dell’intervento troppo letteralmente. Comunque vi dà un’immagine in grosso modo come viene eseguito l’intervento.

Trapianto di capelli con il metodo STRIP

Qui sotto spieghiamo come viene eseguito un autotrapianto con il metodo STRIP. usando i metodi moderni di oggi per il trapianto dei capelli, l’intervento viene fatto in 6-12 ore e il paziente può lasciare la clinica il giorno stesso.

Alcune cliniche che hanno come prassi di tenere i pazienti fino al giorno dopo l’intervento, questo per evitare che qualcuno per esempio guida la macchina sotto l’effetto di farmaci somministrati durante l’intervento.

Il trapianto di capelli viene eseguito sotto anestesia locale e quasi tutti i pazienti sono stupiti del fatto che sentono poco dolore o fastidio durante e dopo l’intervento. Tanti dormono, leggono o guardano la TV durante l’operazione.

Descrizione dell’intervento con metodo STRIP passo per passo

  1. Il paziente arriva in clinica e viene preparato per l’intervento chirurgico in cui vengono rimossi follicoli o gruppi di follicoli dalla nuca, dove sono stati programmati geneticamente di produrre capelli per tutta la vita, per essere trapiantati sulla parte calva sulla corona della testa.
  2. Il paziente si siede comodamente su una sedia e inizia la preparazione rasando la zona donatrice della nuca, il resto dei capelli vengono legati per non dare fastidio al chirurgo. Quando è stata preparata la zona viene dato l’anestesia che dà effetto dopo ca. 15 minuti. Ci sono cliniche se somministrano una sedazione forte (quasi addormentati ma non anestesia totale) con un farmaco simile al Valium direttamente nel sangue per minimizzare il fastidio del paziente in questa situazione.
  3. Il tessuto donatore in forma di una striscia di pelle lunga 10-25 cm ed alta 10-20 mm contenente circa 1000-2500 gruppi di follicoli viene rimosso con un bisturi dopo di che viene chiusa l’incisione. I capelli legati vengono sciolti e pettinati in modo di coprire completamente i punti.
  4. Dalla striscia di pelle rimossa vengono estratti i follicoli con delle attrezzature di precisione e microscopio e preparati per il trapianto sulla corona della testa. I follicoli vengono messi in una soluzione particolare nel tempo dall’estrazione e il trapianto sulla corona per proteggerli da influenze esterne.
  5. La zona ricettrice viene preparata e anestetizzata. I capelli in questa zona non devono essere tagliati ma è un vantaggio se il paziente lo consenta.
  6. Piccoli fori che ospiteranno i follicoli trapiantati vanno preparati con uno strumento speciale che sembra una specie di ago. Questi fori vanno messi in modo irregolare sulla corona ed angolati in modo da seguire i capelli naturali. Alcune cliniche usano il metodo “stick-and-place” che vuol dire che il foro e trapianto viene fatto di seguito altre invece fanno prima tutti i fori per poi continuare con il trapianto.
  7. Singoli follicoli o gruppi di follicoli vengono collocati nei fori preparati sulla corona. Follicoli di 1-2 capelli vanno messi lungo l’attaccatura dei capelli e gruppi di 2-4 capelli più su sulla corona. Anche questo per seguire la crescita dei capelli naturale.

Dopo il trapianto di capelli il paziente rimane con centinaia di fori (0,6-1mm) contenti follicoli funzionanti nei quali sporgono dei capelli corti.

I piccoli fori guariscono presto e dopo circa 2 settimane di tempo non è rimasto nessun segno, ne dai fori ne di rossore. Tuttavia, ognuno ha dei tempi di guarigione diverse e le persone con la pelle sensibile potrebbe richiedere più tempo per guarire.

Trapianto di capelli con il metodo FUE (FUT)

Il metodo FUE si distingue dal metodo STRIP come si estraggono i capelli da trapiantare dalla zona donatrice alla zona ricettrice. Il momento del trapianto dove i follicoli vengono inserito nel posto nuovo è identico indipendentemente dal metodo.

Il trapianto di capelli viene eseguito sotto anestesia locale e quasi tutti i pazienti sono stupiti del fatto che sentono così poco dolore o fastidio durante e dopo l’intervento. Tanti dormono, leggono o guardano la TV durante l’operazione.

Descrizione dell’intervento con metodo FUE (FUT) passo per passo

  1. Il paziente arriva in clinica e viene preparato per l’intervento chirurgico in cui vengono rimossi follicoli o gruppi di follicoli dalla nuca, dove sono stati programmati geneticamente di produrre capelli per tutta la vita, per essere trapiantati sulla parte calva sulla corona della testa.
  2. Il paziente si mette comodo sul lettino e la zona donatrice sulla nuca viene anestetizzata. Alcune cliniche decidono a questo punto di somministrare una forte sedazione con un farmaco del tipo Dormicum direttamente nel circolo sanguigno. Anche se l’anestesia locale potrebbe essere doloroso, conduce la sedazione al paziente a non ricordarsi niente.
  3. I gruppi di follicoli della zona donatrice vengono rimosso manualmente uno ad uno con l’aiuto di un ago particolare. Ogni gruppo di follicoli è circondato da un tubo cilindrico di tessuto con un perimetro do 0,6-1 mm. I follicoli vengono messi in una soluzione particolare nel tempo dall’estrazione e il trapianto sulla corona per proteggerli da influenze esterne.
  4. La zona ricettrice viene preparata e anestetizzata. Non necessita di tagliare i capelli in questa zona ma siccome la zona donatrice è già stata rasata tanti pazienti scelgono di rasare anche la corona.
  5. Piccoli fori che ospiteranno i follicoli trapiantati vanno preparati con uno strumento speciale che sembra una specie di ago. Questi fori vanno messi in modo irregolare sulla corona ed angolati in modo da seguire i capelli naturali.
  6. Singoli follicoli o gruppi di follicoli vengono collocati nei fori preparati sulla corona. Follicoli di 1-2 capelli vanno messi lungo l’attaccatura dei capelli e formano la nuova linea. I gruppi di 2-4 capelli vanno invece sulla corona. Anche questo per seguire la crescita dei capelli naturale.

Dopo il trapianto di capelli il paziente rimane con centinaia di fori (0,6-1mm) contenti follicoli funzionanti nei quali sporgono dei capelli corti.

1. Zona donatrice per l'impianti con metodo FUE 2 2. zona donatrice una settimana dopo l'intervento 3. i trapianti 4. zona ricevente una settimana postoperatoria

I piccoli fori guariscono presto e dopo circa 2 settimane di tempo non è rimasto nessun segno, ne dai fori ne di rossore. I piccoli fori della zona donatrice guariscono contemporaneamente.

« Metodi per il trapianto di capelli | Il tempo dopo un trapianto di capelli »

Nuovo nel forum!
  • No posts.
Nuovo dall'esperto
  • No posts.