Tutto sull’intarsio dentale (inlay/onlay)

I concetti dentali inlay ed onlay vengono dalle parole inglesi e significano intarsio e sovrapposizione. L’inlay si usa per aggiustare danni minori sui denti e onlay per quello più complessi. Inlay e onlay viene chiamato intarsio dentale o intarsi in ceramica/porcellana in lingua colloquiale.

In parole povere si può descrivere inlay e onlay come “corone parziali” che si usano nei casi ci sia abbastanza smalto sano su un dente e dove vale la pensa lasciarlo invece di estrarrlo e sostituirlo con una corona artificiale.

Questi inlay può essere paragonato con un pezzo di un puzzle che viene costruito su misura, montato ed incollato sullo smalto esistente del dente per ripristinare la resistenza e durata. Normalmente vengono prodotti in oro o porcellana.

Qual’è la differenza dell’intarsio dentale ed un’otturazione normale?

La differenza principale tra un’intarsio dentale ed un’otturazione di plastica è dall’estensione della ricostruzione. L’intarsio viene usato per le ricostruzioni più grandi in quanto sono più forti, durano di più, sono esteticamente più belli e il giunto tra intarsio e dente è più stretto rispetto all’otturazione normale.

La forza e potenza in combinazione della colla moderna li rende una buona opzione quando l’otturazione di plastica non è abbastanza e quando non c’è alcun motivo per sostituire tutta la corona del dente.

Così viene eseguito il trattamento

Per mettere l’intarsio ci vogliono due sedute dal odontoiatra. Durante la prima visita viene studiato e preparato il dente dove verrà messo l’intarsio. Questo può significare che si tolgono le vecchie otturazioni e/o le carie vengono sistemate.

Quando il dente è preparato viene presa un’impronta che poi viene mandato ad un laboratorio odontotecnico. Infine viene fatta un’otturazione temporanea e il prossimo appuntamento viene fissato.

Nella visita seguente viene tolta l’otturazione temporanea e si prova che l’intarsio ha la forma perfetta prima che viene fissato con una colla forte, cosiddetto Bonding.

Normalmente si usa l’intarsio di ceramica che sono praticamente invisibile e ha una vita di ca. 15 anni, dipende dall’igiene del paziente, le cure prestate ed ev. digrignamento dei denti.

L’intarsio d’oro è una soluzione valida e ha probabilmente una vita ancora più lunga.

Tutto sull’intarsio dentale (inlay/onlay)

Costi per ”l’intarsio dentale”

Il prezzo di un’intarsio dipende dal materiale, misura e forma. Oltre ai costi del materiale si aggiungono i costi della clinica per la terapia.

Di seguito è riportato una stima del costo totale per l’intarsio, i vari materiali e il costo medio delle due visite:

  • Intarsio dentale (alternativa più comune): costo ca. € 200-300
  • Intarsio d’oro: costo ca. € 200-300

Per i danni che comprende anche la corona del dente si usa un’intarsio leggermente più grande che si chiama “onlay”. Il prezzo per un intarsio di questo tipo dipende dal materiale e la tariffa della clinica.

Spesso si usa la tecnica “onlay” invece di sistemare una corona.

Di seguito è riportato una stima del costo totale per l’onlay incluso con il costo medio delle due visite:

  • Onlay ceramica (alternativa più comune): prezzo cca. € 300
  • Onlay d’oro: prezzo ca. € 300

Per chi non ha la possibilità di pagare il suo intarsio dentale può chiedere un prestito. Potete approfondire sulla pagina dedicata ai prestiti per le cure dentali e i trattamenti.

Intarsio dentale – ulteriori informazioni e possibilità

Volete saperne di più sull’intarsio dentale o volete prendere il prossimo passo. Scegliete una delle alternative qui sotto:

  • Le cliniche che eseguono l’intarsio dentale
  • Domandate il dentista
  • Discutere le cure dentali con un’odontoiatra
Nuovo nel forum!
  • No posts.
Nuovo dall'esperto
  • No posts.