Autotrapianto di capelli – FUE o STRIP?

Nel corso del tempo ci sono stati una varietà di metodi per il autotrapianto di capelli. Questi sono stati raffinati per arrivare ai due metodi principali – FUE/FUT e STRIP.

Il metodo FUE prevede la rimozione di singoli follicoli/gruppi di 1-4 follicoli dalla nuca o dai lati della testa per poi essere trapiantati sulla testa.

Il metodo STRIP significa che una striscia con le estremità appuntite, solitamente intorno ai 20 cm di lunghezza per un massimo di 2 cm di altezza viene rimossa dalla nuca sotto anestesia locale e come il metodo FUE viene poi piantati sulla corona.

In condizioni normali solitamente la resa è di circa 2000 gruppi di follicoli, qualche volta anche di più. Questo corrisponde solitamente ai 6-7000 follicoli.

Ci sono informazioni contraddittorie tra i due metodi, sia dai consumatori che cliniche nel settore. Questo dovuto alla mancanza di conoscenza circa un metodo o l’altro o di interessi commerciali. Su questa pagina cerchiamo di spiegare i concetti e rendere la decisione più facile per voi.

“I due metodi FUE e STRIP si distinguono solo in termini di come gli impianti (i follicoli) vengono estratte. L’inserimento rimane identico per tutti due metodi.”

Quale metodo scegliere, FUE o STRIP?

Quindi quale metodo è quello giusto, FUE o STRIP? La domanda non è facile in quanto hanno tutti e due vantaggi e svantaggi. In primo luogo si tratta delle condizioni economiche e fisiche del paziente.

La maggior parte sceglie il metodo STRIP

Statisticamente scelgono la maggior parte dei pazienti che eseguono un trapianto di capelli il metodo STRIP. La ragione principale è il costo più basso. Comunque è molto importante che la scelta di metodo viene basata sulla conoscenza dei due metodi, sui rischi e le possibilità e il costo finale per raggiungere il risultato desiderato.

STRIP lascia cicatrici ma pochi se ne infastidiscono

Il metodo STRIP lascia una cicatrice sulla nuca. Ma comunque non è motivo per respingerlo come alternativa. Finche l’intervento viene eseguito da un chirurgo competente, risulta raramente in cicatrici visibili. Se comunque succede è dovuto dal fatto di un errore nel calcolo della elasticità del cuoio capelluto o perché il paziente ha scarsa formazione di cicatrici. Entrambi questi scenari sono rari.

Normalmente l’incisione dopo un’intervento STRIP diventa una striscia bianca di 20 cm per 1-3 mm sulla nuca, la quale in pratica è invisibile salvo che non si porti una taglio di capelli molto corto o dei capelli rasati.

Inoltre, l’autotrapianto STRIP è il metodo più conveniente economicamente in quanto fornisce una quantità di follicoli maggiore.

Nella maggior parte dei casi usando il metodo STRIP si può prendere capelli in due sedute, con un minimo di un anno tra le due, senza problemi di cicatrici e di guarigione. Se necessario si può anche completare con il metodo FUE.

Tra gli svantaggi troviamo le cicatrice lineare descritto prima e il dolore post-operativo di 2-3 giorni, la nuca dolente e cambiamento sensoriale intorno alla cicatrice sulla nuca e il senso che la pelle del cuoi capelluto tira che rimane per circa 6-10 settimane.

FUE – nessuna cicatrice e recupero più veloce ma ad un costo più alto

Quando si parla dei vantaggi con il autotrapianto di capelli con metodo FUE è l’assenza della cicatrice sulla nuca, la possibilità di portare dei capelli corti o rasati, il dolore quasi inesistente dopo l’intervento e la guarigione veloce quelli più significativi. Per guarire completamente dopo un intervento di questo genere ci vogliono altri 10 giorni per far guarire la zona donatrice dalle piccole ferite.

FUE è anche semplice ed pratico quando c’è bisogno di una quantità minore da follicoli da spostare, per esempio per infoltire la frangia nella fase iniziale della perdita dei capelli maschile. Un’altro vantaggio con il metodo è che permette di prendere capelli dalle zone dove è impossibile prendere una striscia lunga come per esempio ai lati oppure la parte alta o bassa della nuca.

Gli svantaggi con il metodo FUE è la necessità di rasare una zona estesa per ottenere tanti impianti, il tempo richiesto per eseguire l’intervento o il bisogno di tante sedute e il costo che solitamente arriva al doppio rispetto al metodo STRIP.

FUE potrebbe lasciare dei puntini bianche sulla pelle, cambiamenti della pigmentazione. Il rischio è basso e si verificano dove si sono stati presi troppi follicoli nella stessa zona. Per concludere bisogna dire che la sopravvivenza dei follicoli presi con metodo STRIP è più alto rispetto a il metodo FUE.

Conclusione – FUE o STRIP?

Tanti chirurgi ritiene che il metodo FUE è un possibile alternativa per i pazienti che considerano di eseguire con un trapianto di capelli. Tuttavia, forse in primo luogo per pazienti che vogliono avere un taglio di capelli corti, ha bisogno di un recupero rapido, con l’elasticità del cuoio capelluto limitata e con l’economia relativamente buona.

Tutto sul trapianto di capelli

Vantaggi e svantaggi con il metodo FUE (FUT) per il trapianto dei capelli

Qui sotto segue un’elenco con gli vantaggi e svantaggi con il metodo FUE. Studiate questi ed avrete un’idea sul metodo che fa per voi.

I vantaggi con l’autotrapianto con il metodo FUE:

  • Non lascia nessuna cicatrice sulla nuca, un vantaggio per chi vuole portare capelli corti o rasati
  • Guarigione più rapido della zona donatrice
  • Ideale per chi vuole coprire una cicatrice da un precedente autotrapianto di capelli
  • Un’alternativa per chi ha il cuoio capelluto troppo stretto per il metodo STRIP o dove sono già state prese i follicoli dalle parti centrali durante interventi precedenti
  • La possibilità di recuperare i capelli più fini dalla parte inferiore del collo per usarli sull’attaccatura dei capelli o sopracciglia
  • Follicoli dai lati possono essere recuperati solamente con il metodo FUE
  • Teoricamente si potrebbe recuperare capelli da altre parti del corpo per poi trapiantarli

Gli svantaggi con l’autotrapianto con il metodo FUE:

  • Meno accessibilità ai capelli qualitativamente trapiantabili in una seduta
  • Maggiore difficoltà nel estrarre l’interno follicolo
  • I follicoli sono più suscettibili ai danni durante il trapianto visto che manca l’epidermide e i grassi che i follicoli estratti con il metodo STRIP hanno
  • Capelli che vengono presi fuori la zona ottimale non sono permanenti. Il chirurgo potrebbe essere tentato di andare fuori “la zona sicura” per estrarre un numero maggiore di follicoli da trapiantare
  • Il volume dei capelli trapiantabili durante un solo intervento è limitato, questo vuol dire che ulteriori interventi sono necessari per arrivare allo stesso volume di infoltimento come con un solo intervento con il metodo STRIP
  • Richiede più tempo ed è perciò più costoso rispetto al metodo STRIP

« Introduzione al trapianto di capelli | Così viene fatto un trapianto di capelli »

Nuovo nel forum!
  • No posts.
Nuovo dall'esperto
  • No posts.